Anno IV n. 71

Anno IV n. 71

In questo numero:

 

In copertina

IL MONDO DEI SEMPRE CONNESSI

Natalia Marino

Parla Alessandro Bianchi, professore di un’università telematica, già rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e ministro dei Trasporti. Studiare online. I giovani, Greta e le sardine: sorrisi belli, gioiosi e intelligenti

Editoriale

Giorno della Memoria: il silenzio sui “triangoli rossi”

Dario Venegoni

Nei lager trentamila detenuti politici, uomini e donne che della repressione e della violenza nazifascista hanno conosciuto il volto peggiore, più disumano, più umiliante

Servizi

Approfondimenti

L’alfabeto della Generazione Z

Letizia Annamaria Dabramo

Chi sono i ragazzi del 2020? Che rapporto hanno con le nuove tecnologie? E con Greta Thunberg? Come vedono l’universo LGBTQ+? Dai viaggi agli Youtuber, un’approfondita riflessione sui più giovani dei giovani

 

Servizi

Quando sterminarono i rom e i sinti

Giacomo Perego

Porrajoms, ovvero lo sterminio dei gitani. La testimonianza di un sopravvissuto: Mirco Bezzecchi, nato a Postumia, in Slovenia, nel 1939

Cronache antifasciste

Fra passato e presente

Redazione

Il Giorno della memoria. Il discorso del Presidente della Repubblica. La dichiarazione di Carla Nespolo

Cronache antifasciste

Quel treno per la memoria

Tamara Ferretti

 Ancona: la IV edizione del Treno della Memoria, inaugurata lunedì 20 gennaio, si è conclusa il 27, nel Giorno della Memoria

 

 

 

 

 

Approfondimenti

“Fuoco al Narodni dom!”

 Milan Pahor

100 anni fa a Trieste la “notte di San Bartolomeo” per gli sloveni e croati con l’incendio della “casa nazionale” degli sloveni e decine di altre aggressioni e devastazioni. Fu l’inizio dell’assalto alla comunità slovena, una minoranza attiva e forte che Mussolini e i suoi non potevano tollerare. Gli altri saccheggi e le persecuzioni del ventennio. Il cambio dei nomi imposto per legge

Cronache antifasciste

Fascismo di confine

Redazione

Il 4 febbraio un seminario in occasione del Giorno del ricordo sulle drammatiche vicende del confine italo sloveno dal primo dopoguerra e, in questo contesto, la tragedia delle vittime nelle foibe

 

 

Servizi

Berlino, l’UE e altre evanescenze

Filippo Giuffrida Repaci

Lo stato dell’Unione davanti alla polveriera libica. Le difficoltà di un’azione realmente comune. Il ruolo delle Grandi Potenze

Inchieste

Lo strano caso degli incendi a Centocelle

Giampiero Cazzato

Nel quartiere periferico della Capitale, da “La pecora elettrica” al “Baraka”, vari locali a fuoco per mano di ignoti, con una crescente e straordinaria mobilitazione popolare contro gli attentati. La pista criminale e neofascista. Il ruolo dell’Anpi e la “Libera Assemblea Centocelle”. Ne parlano Fabrizio De Sanctis, presidente provinciale dell’associazione partigiana di Roma, e Leo Rinaldi, dirigente della sezione del quartiere

In primo piano

Interviste, Librarsi

Psycho e dintorni hitchcockiani

Giacomo Verri

Parla Guido Vitiello, docente di Teoria del cinema alla Sapienza di Roma, a proposito del suo saggio “Una visita al Bates Motel”, Adelphi editore, pp. 251, 125 ill. colori e b/n, € 32,30

 

Servizi

Approfondimenti

La lettera misconosciuta

Mariangela Di Marco

Mussolini insulta e minaccia Turati in una missiva del 1915 fino a oggi trascurata, ritrovata nell’archivio dell’Istituto internazionale di Storia sociale di Amsterdam

 

 

Profili partigiani

29 gennaio ’44: assassinio davanti al liceo

Felice Cipriani

Massimo Gizzio, giovane intellettuale antifascista, viene colpito a Roma da quattro proiettili da una squadraccia. Nel dopoguerra tanti processi, nessuna condanna: la Corte appura le responsabilità degli imputati e li assolve in blocco

 

 

 

Cronache antifasciste

Quella scritta idiota e criminale

Stefano Casarino

“Juden hier” sulla porta di casa Rolfi a Mondovì nel Cuneese. L’appello dell’autore, presidente della sezione Anpi del pese piemontese: “Per favore, svegliamoci!”

Approfondimenti, Cittadinanza attiva

L’eccidio fascista di Cornalba

Bruno Bianchi

Sul finire del ’44, la piccola località della Valle Serina, nel bergamasco, fu teatro di due rastrellamenti fascisti, caddero 15 partigiani della brigata 24 Maggio di Giustizia e Libertà. L’omaggio di Ferruccio Parri in una lettera finora inedita. In un nuovo libro la ricostruzione della strage e l’importanza delle commemorazioni

Terza pagina

Quando la musica incontra il fumetto

Letizia Annamaria Dabramo

Fra metronomo e acquerelli: le mille forme del moderno matrimonio fra le due arti, che si trasforma in un tripudio di fantasia vitale

 

Pentagramma

Odetta contro la discriminazione

Chiara Ferrari

Odetta Felious Holmes, un esempio di coraggio e creatività, che ha forgiato l’arte del canto e ne ha fatto uno strumento per affrontare le sfide di un momento politico drammatico e doloroso. Ha trasformato così la sua musica in un archivio, in un disco, in una risorsa comune, in una dichiarazione di giustizia, in una pedagogia

Librarsi

Persone e storie dalla Turchia profonda

Antonella De Biasi

Witold Szabłowski, “L’assassino dalla città delle albicocche”, traduzione di Leonardo Masi, Keller editore, 2019, p. 280, €17,50

Librarsi

Alpi Apuane: la Collina della Battaglia

Valerio Strinati

Pierpaolo Ianni e Cristiano Corsini, “Hill 366: una storia da raccontare”, pubblicazione a cura dell’Istituto storico della Resistenza apuana, Venezia, 2019

Forme

Cento anni dopo Modì

Francesca Gentili

Amedeo Modigliani, da “pittore maledetto” in vita, diviene un mito della poetica artistica dopo la sua scomparsa. Un uomo libero, bisognoso di libertà, capace di trovare la sua strada con autonomia e caparbietà, nonostante le condizioni precarie sia di salute sia economiche

 

 

 

Red carpet

L’odissea dei corrieri precari

Serena d’Arbela

“Sorry we missed you”, regia di Ken Loach, con Kris Hitchen, Debbie Honeywood, Rhys Stone, Katie Proctor, Ross Brewster; Gran Bretagna, Francia, Belgio, 2019

Librarsi

“Bottoni” n. 10

Irene Barichello

Leggere e rileggere

 

 

Ultime da Patria

Interviste

La storia sei tu

Irene Barichello

Parla Carlo Greppi. “La storia sei tu – 1000 anni in 20 nonni”, illustrazioni di Marco Paschetta, Rizzoli, 22 euro, 204 pagine, 2019

 

Cronache antifasciste

Sassi come macigni

Annalisa Alessio

Pietre d’inciampo a Belgioioso (Pavia), ma anche a Brugherio e commemorazioni al Parco Nord Milano

Profili partigiani

I martiri della Malga Lunga

Mauro Magistrati

Il 17 novembre 1944 otto partigiani guidati dal “Tenente Giorgio”, dopo un’aspra battaglia, si arrendono a condizione di aver salva la vita. Invece due feriti sono assassinati a coltellate, gli altri sei saranno fucilati. Nello stesso giorno giustiziati presso Lovere altri due partigiani, i fratelli Pellegrini, Renato e Florindo, (“Falce” e “Martello”)

Servizi

Vittime e carnefici, nella terra di mezzo

Annalisa Alessio

Salvarsi accettando di collaborare con i criminali nazisti o rifiutarsi e consegnarsi a morte certa? Un interrogativo che riguarda la capacità di ogni uomo di agire secondo quel che ritiene il suo dovere e la sua coscienza. “È tempo di affrontare anche gli argomenti che scottano. Quello spazio è una zona grigia, non è un deserto”, diceva Primo Levi

da Patria il quotidiano

Penna in mano, Concorso partigiano

Anpi Lastra a Signa

Sesta edizione di “Una storia partigiana”, concorso letterario promosso dalla sezione Anpi “Bruno Terzani” di Lastra a Signa (Firenze) con il patrocinio dell’Amministrazione comunale

La partigiana Audrey Hepburn

Natalia Marino

Nasce a Milano una sezione Anpi intitolata alla celebre attrice. Vania Bagni, responsabile del Coordinamento nazionale donne dell’Anpi e vicepresidente nazionale: «Aprire nuove sezioni e intitolarle a donne impegnate nella Resistenza è un passo avanti per l’intera società»

 

La beffa e lo sfregio

Gianfranco Pagliarulo

Liliana Segre rifiuta la cittadinanza onoraria a Verona, perché si vuole intitolare una via ad Almirante. Cinquant’anni di neofascismo nella città di Giulietta e Romeo. Chi era il dirigente missino

Arcevia, nasce il Premio letterario Bruna Betti

Redazione

Promosso dalla sezione locale dell’Anpi con il patrocinio del Comune dell’anconetano. La prima edizione è dedicata alle donne resistenti di ogni tempo e luogo. Le opere vanno inviate entro il 31 marzo 2020

 

 

L’articolo Anno IV n. 71 proviene da Patria Indipendente.